L’EUROPA AL CENTRO DI UN INCONTRO PUBBLICO NELLA SALA GANDINI DI VIA XXIV MAGGIO

Recependo un input della Diocesi di Milano in vista delle prossime elezioni europee, la Comunità pastorale San Giovanni Paolo II di Seregno, con il supporto e la collaborazione di realtà come il mensile L’Amico della Famiglia, il Circolo culturale San Giuseppe, l’Associazione Dare un’anima alla città, Comunione e Liberazione, Azione Cattolica, la Caritas ed il suo Centro di ascolto, il Banco di solidarietà Madre Teresa, l’Associazione Umana Avventura e la Scuola di italiano per stranieri Culture senza frontiere, promuove per martedì 21 maggio 2019, alle 21, nella sala Gandini di via XXIV Maggio, l’incontro sul tema “Prospettive per l’Europa”, con Giorgio Del Zanna (nella fotografia), docente di Storia contemporanea dell’Università Cattolica di Milano e presidente della Comunità Sant’Egidio di Milano, e Paolo Bonetti, docente di Diritto costituzionale dell’Università degli studi di Milano Bicocca ed esperto in diritto delle migrazioni. La serata, che vuole offrire un’opportunità di approfondimento sul ruolo dell’Europa nella società di oggi, svincolata dal contesto politico, sarà condotta da Fabio Brenna, direttore di Radio Marconi. L’ingresso sarà libero.

LA GALLERISTA ANTONELLA GIOVENZANA AVVIA IL CICLO DI INCONTRI “PILLOLE D’ARTE”

“Perché comprare un’opera d’arte?”. È la domanda alla quale, nell’incontro di apertura del ciclo “Pillole d’arte”, promosso dal Circolo culturale San Giuseppe a corollario della sesta edizione del concorso di arti visive San Giuseppe, ha cercato di rispondere venerdì 17 maggio 2019, nella sala Cardinale Minoretti, interna al Centro pastorale Monsignor Ratti di via Cavour 25, Antonella Giovenzana, gallerista, titolare di Arc Gallery di Monza (prima a sinistra nella fotografia), che è stata affiancata in veste di conduttore da Vittorio Fiori. L’appuntamento ha fatto registrare una buona risposta da parte del pubblico, come dimostrano le circa quaranta persone presenti, riscontro che ha premiato in modo particolare l’impegno di Gennaro Mele, che oltre a curare l’impianto del concorso di arti visive nel suo complesso, si è dedicato anche a questa proposta, che vuole offrire qualche strumento in più di conoscenza a chi si muove nel mondo dell’arte, non solo operatori ma anche appassionati. Il programma proseguirà ora venerdì 24 maggio 2019, alle 21, sempre nella sala Minoretti, con la serata con argomento “Quest’opera è attendibile? La verifica delle fonti”, di cui sarà relatore Fabio Ferrarini, dell'Università degli Studi di Milano, e chiuderà venerdì 31 maggio 2019, nuovamente alle 21 e nella sala Minoretti, con l’incontro in cui proprio Gennaro Mele tratterà de “La progettazione di una mostra d’arte”. L’ingresso è libero.

CONCORSO DI ARTI VISIVE, A COROLLARIO ILARIA FRANZA ESPONE IN GALLERIA MARIANI

Ripetendo la positiva esperienza di un anno fa, anche la sesta edizione del concorso di arti visive San Giuseppe sarà accompagnata da una mostra a corollario. Sua protagonista nella galleria Mariani di via Cavour 25, tra sabato 25 maggio 2019 e domenica 2 giugno 2019, sarà Ilaria Franza (nella fotografia, mentre lavora), che proporrà la rassegna sul tema “Riflessi di Pace”, curata da Antonella Giovenzana, gallerista di Arc Gallery Monza. Originaria di Cantù, nel comasco, dove è nata negli anni ottanta, Franza è laureata all’Accademia delle Belle Arti di Brera, dove ha cominciato il suo percorso artistico e sperimentale. Legata a livello professionale al mondo del design e dell’arredamento, accompagna la sua attività di pittrice manifestando uno spiccato gusto per la ricerca e l’uso del colore. L’inaugurazione della mostra è prevista sabato 25 maggio 2019, alle 17,30. Le visite saranno quindi possibili dal giovedì al sabato dalle 16 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19.

CONCORSO DI ARTI VISIVE SAN GIUSEPPE, INAUGURATA IN SEDE LA MOSTRA DELLE OPERE

Vernice giovedì 9 maggio 2019 per la mostra delle opere in gara nella sesta edizione del concorso di arti visive San Giuseppe, ospitata dagli spazi interni al Centro pastorale Monsignor Ratti di via Cavour 25. L’appuntamento è promosso con cadenza annuale fin dal 2014 dal Circolo culturale San Giuseppe, con la finalità di offrire una vetrina al settore delle arti visive nella città di Seregno in particolare ed in tutta la Brianza più in generale. Gli artisti partecipanti sono ventinove, per un totale di cinquantaquattro elaborati, ventuno nella sezione a tema fisso, indicato in “Pace”, e trentatré in quella a tema libero. All’inaugurazione sono intervenuti Gennaro Mele, curatore della proposta, Monsignor Bruno Molinari, Prevosto di Seregno, e Federica Perelli, assessore alla Cultura, prima esponente dell’amministrazione comunale a contribuire a questo momento nell’ancor breve storia della manifestazione. Le visite saranno ora possibili fino a domenica 9 giugno 2019, con i seguenti orari: dal giovedì al sabato dalle 16 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. Seguirà la premiazione, prevista in sede mercoledì 19 giugno 2019, alle 21.

Pillole d’Arte

Il concorso sarà impreziosito dalla riproposizione del ciclo “Pillole d’arte”, scandito da tre incontri, indirizzati in modo particolare a chi il mondo dell’arte, nei suoi diversi contesti, lo vive in prima persona. Questo è il suo calendario: venerdì 17 maggio 2019, serata sul tema “Perché comprare un’opera d’arte?”, a cura di Vittorio Fiori, con relatrice Antonella Giovenzana, gallerista di Arc Gallery Monza; venerdì 24 maggio 2019, serata sul tema “Quest’opera è attendibile? La verifica delle fonti”, con relatore Fabio Ferrarini, dell'Università degli Studi di Milano; venerdì 31 maggio 2019, serata sul tema “La progettazione di una mostra d’arte”, con relatore Gennaro Mele, curatore del concorso di arti visive San Giuseppe. Tutti gli incontri inizieranno alle 21 e saranno ospitati dalla sala Cardinale Minoretti. 

L'ingresso a tutti i momenti sarà libero. 

MONSIGNOR SILVANO MOTTA NOMINATO CITTADINO ONORARIO DAL CONSIGLIO COMUNALE

Monsignor Silvano Motta (nella fotografia, accanto al suo ritratto esposto nella sagrestia della Basilica San Giuseppe), Prevosto di Seregno tra il 1995 ed il 2012, periodo in cui come da statuto fu anche presidente onorario del Circolo culturale San Giuseppe, sarà nominato ufficialmente cittadino onorario di Seregno martedì 21 maggio 2019, nel corso di una seduta del consiglio comunale che, a partire dalle 19, sarà ospitata da “L’Auditorium” di piazza Risorgimento. Il prestigioso riconoscimento, deciso dall’amministrazione comunale, premierà l’infaticabile operato speso da Motta, classe 1935, originario di Brivio, nel lecchese, negli anni che ha trascorso nel cuore della Brianza. In modo particolare, soci e simpatizzanti del Circolo culturale San Giuseppe, ambiente al quale è stato fin da subito legatissimo, lo ricordano e gli sono grati per aver intrapreso l’intervento di riqualificazione della sede storica dell’associazione, l’odierno Centro pastorale Monsignor Ratti di via Cavour 25, affrontato non senza un pizzico di preoccupazione a livello economico e poi concluso dopo il subentro come Prevosto di Monsignor Bruno Molinari. Anche per questo motivo, tutti sono invitati a partecipare alla seduta del consiglio comunale.